skip to Main Content

filler ialuronico

Cos’è la Medicina estetica?

Volendo dare una definizione di medicina estetica, possiamo dire che si tratta di quella branca della medicina che si occupa di migliorare la qualità della vita di chi vive un disagio per un inestetismo, correggendolo e migliorando il benessere psico-fisico della persona.

Chi si rivolge oggi alla medicina estetica domanda, infatti, oltre alla correzione dell’inestetismo dichiarato, quando presente, una prescrizione utile per migliorare la qualità della vita relativa alla propria età e per mantenere negli anni una condizione fisica e mentale ottimale. La medicina estetica agisce su vari inestetismi, su molti, con strumenti che hanno generalmente durata temporanea e che prevedono un richiamo dopo un periodo di tempo (parliamo, ad esempio, della tossina botulinica e di fillers). La medicina estetica finalizza il suo intervento al raggiungimento e al mantenimento della salute intesa – come raccomandato dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità – quale “espressione di una condizione di benessere psicologico e fisico e non come assenza di malattia”.

Cosa fa un Medico estetico?

Il medico estetico è uno specialista che mette a disposizione le sue competenze per agire direttamente su un inestetismo che provoca disagio nel paziente o agisce per la prevenzione degli stessi. Si tratta di un professionista laureato in medicina, che può avere una specializzazione in altri campi medici o che ha conseguito un diploma post-laurea a indirizzo estetico.

Biorivitalizzazione e biorigenerazione

Per Biorivitalizzazione si deve intendere la somministrazione nello spessore della pelle, di aminoacidi, sali minerali e vitamine; la biorigenerazione ha in aggiunta a questi elementi base, la presenza di acido ialuronico. La somministrazione periodica per via iniettiva degli elementi base utili alla sintesi di nuovo collagene permette un miglioramento cutaneo evidente. L’omeostasi della pelle viene ristabilita e le sue fisiologiche attività migliorate.

Soprattutto dopo l’esposizione ai raggi UV che danneggiano il DNA cellulare, con produzione di radicali liberi che danneggiano le membrane cellulari e l’attivazione di enzimi che distruggono le catene di collagene della cute. La durata di ogni seduta per l’infiltrazione locale per zona è di circa 20 minuti. Si consiglia un ciclo iniziale di almeno 3 sedute (a distanza di 15 gg l’una dell’altra) a cui far seguire sedute periodiche di mantenimento. Non è prevista l’utilizzo di nessun tipo di anestesia.

Effetti collaterali (anche temporanei)

Edema e rossore in sede di inoculazione della durata non superiore ad 1 ora. Precauzioni da seguire prima dei trattamenti: la cute deve essere accuratamente lavata e priva di trucco. Segnalare al medico l’assunzione anche saltuaria di farmaci anti aggreganti (es. aspirina)

Precauzioni da seguire dopo i trattamenti

Non esporsi alla luce solare o raggi UV sino alla scomparsa del rossore post trattamento

Filler e biorivitalizzazione

FILLER (dall’inglese to fill = riempire). É un materiale biocompatibile che viene impiantato allo scopo di correggere una ruga o di modificare il volume di una determinata regione anatomica, per mezzo di aghi molto sottili o di piccole cannule. L’acido ialuronico viene posizionato a profondità differente in funzione del risultato che si vuole ottenere. L’aumento volumetrico delle regioni zigomatiche prevede, per esempio, un impianto sull’osso zigomatico mentre la correzione delle rughe che si apprezzano come continuazione dei solchi nasogenieni, per esempio, è ottenuta mediante un impianto effettuato nello spessore cutaneo.

La scelta di materiali di viscosità diversa permette inoltre di trattare rughe molto sottili o di ottenere aumenti volumetrici anche importanti e di lunga durata. I materiali utilizzati sono tutti assorbibili onde evitare spiacevoli effetti avversi, anche molto gravi, che sono frequenti con materiali non riassorbibili. La durata di ogni seduta varia dai 30 ai 60 minuti in funzione della quantità di materiale da impiantare e della sede da trattare. A discrezione del medico e se necessario si può applicare una crema anestetica La seduta di trattamento deve essere ripetuta al riassorbimento dei materiali impiantati.

Effetti collaterali (anche temporanei) possono essere:

  • edema transitorio (qualche giorno) della regione trattata
  • possibili ecchimosi
  • le reazioni infiammatorie granulomatose sono rare

Precauzioni da seguire prima dei trattamenti

  • la cute deve essere accuratamente lavata e priva di trucco
  • segnalare al medico l’assunzione anche saltuaria di farmaci anti-aggreganti (es. aspirina)
  • precauzioni da seguire dopo il trattamento
  • evitare per qualche ora massivi movimenti mimici che tendano a dislocare, anche se di poco, il materiale impiantato
  • evitare sforzi o attività che aumentino la pressione sanguigna

I SERVIZI

• Prima visita di Medicina estetica
• Filler acido ialuronico
• Tossina Botulinica
• Biorivitalizzazione
• Biorigenerazione
• Rinofiller
Back To Top
×Close search
Cerca
WhatsApp chat