skip to Main Content

Benvenuta estate!

Finalmente è arrivato il momento di rilassarsi e scaricare lo stress accumulato durante l’anno. Al mare, in montagna, o semplicemente in compagnia, con luglio e agosto arriva il tempo di coccolarsi, ebbene è importante coccolarsi completamente e non trascurare il proprio corpo. Imparare a mangiare bene e assumere una cultura alimentare e delle abitudini più sane ed equilibrate rappresenta un vantaggio non solo per la linea, ma anche per il nostro umore. Il primo passo importante da fare è quello di non pensare che mangiare correttamente sia un sacrificio, in secondo luogo bisogna ascoltare il proprio corpo. Infatti nella stagione estiva, come in tutte le altre, il nostro corpo ci indirizza verso scelte consapevoli.

Perché nella bella stagione aumenta la sete?

acquaL’acqua è vita, il nostro organismo è composto per circa il 70% da acqua per cui è necessario garantire un adeguato apporto di acqua tutti i giorni, in qualsiasi stagione, per rimanere in salute. In estate, il corpo ha bisogno di acqua per far fronte all’eccessiva sudorazione che si ha in risposta al caldo eccessivo per regolare la temperatura corporea. In questo processo di riequilibrio si perdono, quindi, acqua, sali minerali e vitamine idrosolubili che possono essere ripristinati bevendo circa 2 litri di acqua al dì e assumendo  frutta e verdura in quantità adeguate. Inoltre l’acqua svolge importanti funzioni, ci aiuta a digerire e assorbire il cibo, elimina le tossine ed i rifiuti tossici, il grasso che si sta bruciando, fa circolare il sangue, protegge i tessuti, gli organi e le  articolazioni e trasporta sostanze nutritive e ossigeno alle nostre cellule. La disidratazione o la mancanza di acqua peggiora molti disturbi comuni tra cui mal di testa, affaticamento, allergie e dolori muscolari. Un corpo ben idratato soffre raramente di questi disturbi. Le persone che sono cronicamente disidratate spesso soffrono di numerose malattie a causa del fatto che, senza acqua, le tossine non possono essere facilmente eliminate dal corpo. Bere più acqua facilita la diuresi, stimolando i reni. L’acqua è anche una parte importante per la perdita di peso poiché non ha calorie, ma può dare la sensazione di sazietà e aiuta il corpo a metabolizzare il grasso accumulato e a migliorare il tono muscolare. Un recente studio condotto dell’Università Virginia Tech presentato da Brenda Davy del Dipartimento di Nutrizione Umana al Meeting dell’American Chemical Society, ha confermato che bere due bicchieri d’acqua prima dei pasti dà un senso di sazietà che fa mangiare quasi 100 calorie in meno. Bere più acqua facilita la diuresi, stimolando i reni.

Attenzione alla scelta dell’acqua, si consiglia di non consumare acqua fredda, (o anche qualsiasi bibita eccessivamente fredda) per evitare congestioni e acqua gassata. È preferibile bere acqua con un ph tendente verso l’alcalinità, a basso residuo fisso e a una temperatura non troppo bassa rispetto a quella corporea.

… e cosa diciamo a proposito del cibo? Quali cibi scegliamo?

pesce_grigliaCon il caldo siamo orientati verso  la scelta di cibi zuccherini e non troppo grassi. Il nostro fisico è spossato dal caldo e ha bisogno di immagazzinare energia di immediato consumo, perchè ci muoviamo di più e pratichiamo più sport, abbiamo più tempo e magari in compagnia, ne sentiamo meno la fatica. È importante non saltare i pasti e mangiare cibi semplici, senza troppe salse e condimenti e soprattutto stare lontani dai cibi fritti. Il segreto sta proprio nella semplicità, ovunque siate. Non rinunciate affatto ad aperitivi, pranzi e cene al ristorante, ma non siate “timidi” nelle vostre scelte. Sono al ristorante  in compagnia, cosa ordino? Pesce e carne alla griglia, verdura di stagione in abbondanza, ma anche una pizza non troppo condita o una pastasciutta con un sugo fresco sono sempre possibili da ordinare e rappresentano il giusto compromesso per rispettare il nostro corpo e la nostra vita sociale. Il segreto è iniziare pranzo e cena con un piatto di verdura fresca di stagione, prima ancora della portata principale. Un’abitudine che ha un doppio beneficio: dissetare l’organismo e introdurre una buona dose di fibre, grazie alle quali sarà più facile e più rapido appagare il senso di fame, oltre che regolarizzare l’intestino e contrastare la ritenzione idrica. Inoltre si sconsigliano pasti buffet, in quanto ci fanno perdere il controllo sia sulle quantità che sulla qualità delle nostre scelte. Per quanto riguarda dolci, gelati o snack, il mio consiglio, in questo caso, è comunque quello di consumarlo nelle prime ore della giornata o almeno non dopo cena, dal momento che il metabolismo energetico del nostro organismo è maggiore nella prima parte del giorno e sarà così più facile smaltire gli zuccheri assunti.

Dott.ssa Agostina Iannicelli (Biologo Nutrizionista)

Back To Top
×Close search
Cerca
WhatsApp chat